VoglioSapere ricorda l’attore palermitano Enzo Andronico

enzo2Voglio Sapere oggi ricorda l’attore palermitano Enzo Andronico, a 14 anni dalla sua scomparsa.

Attore principalmente comico, nel 1944 fonda insieme all’amico di sempre Ciccio Ingrassia, e ad un altro comico di nome Ciampolo il “Trio Sgambetta”, che in quegli anni inizia a muovere i primi passi nell’avanspettacolo.

Il salto nel cinema avviene nel 1953, dove debutta nel film “I vitelloni” di Federico Fellini. Dopo enzoquesta partecipazione nasce il lungo sodalizio insieme al duo Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, e da quel momento sarà presente in quasi tutti i loro film.

Nella sua lunga carriera sono molte altre le sue partecipazioni in film comici, accanto ad attori come: Lino Banfi, Tomas Milian, Renato Pozzetto, Carlo Verdone, Nino Manfredi e moltissimi altri.

Il suo ultimo film è stato “Andata e Ritorno” nel 2002. Nello stesso anno muore a Palermo a 78 anni per cause naturali, proprio dopo aver terminato le riprese del suo ultimo film.

VoglioSapere ha contattato il nipote Paolo Andronico, figlio di Aldo Andronico fratello di Enzo, che ci ha rilasciato questa intervista:

Grazie Paolo per averci concesso questa intervista. Che persona era tuo zio Enzo al di fuori dei set cinematografici?

Una persona solare socievole e sempre disponibile con tutti.

Quali erano i suoi hobbies e le sue passioni quando era a casa con la famiglia?

I suoi hobbies erano gioco di carte vedere, film, tv ed andare allo stadio.

Con gli amici Franco Franchi e Ciccio Ingrassia era amicizia vera o solo un rapporto di lavoro come gli altri?

Era molto amico da sempre con i due fin da molto giovane, erano amici di famiglia.

Che ricordi hai di tuo zio Enzo Andronico?

Che era una grande persona.

Alle sue spalle più di 100 film. Aveva un film in particolare a cui era legato?

Si, il film  “Italian secret service” con Nino Manfredi.

Tuo zio aveva ed ha ancora moltissimi fan. Per chi volesse portare un fiore sulla sua tomba dove si deve recare?

Zio riposa al cimitero Santo Spirito di Palermo.

Grazie a Paolo per questa intervista in memoria di un brillante attore indimenticabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *