Approvate telecamere negli asili e nelle strutture residenziali

installazione-telecamereApprovata  dalla Camera con 279 sì, 22 contrari e 69 astenuti la Legge sulla videosorveglianza negli asili e nelle strutture residenziali che ospitano anziani e disabili. I filmati documentati potranno essere visionati ed analizzati soltanto dalla polizia o da un pubblico ministero, in seguito all’accertamento di una segnalazione o una denuncia accreditate.

La presenza delle telecamere dovrà essere opportunamente segnalata mediante appositi cartelli, previa autorizzazione dei sindacati, nel rispetto della tutela della privacy.

Nel provvedimento di legge, costituito da 5 articoli, redatto da Gabriella Giammanco e Antonio Boccuzzi, si delega inoltre il governo ad “adottare un decreto legislativo in materia di valutazione attitudinale nell’accesso alla professioni educative e di cura, nonché di formazione iniziale e permanente del personale delle strutture”.

Dopo l’avvenuta approvazione alla Camera, segue ora la valutazione del Senato.

2 Ottobre: la festa dei nonni e degli angeli custodi

festa-dei-nonniIl 2 ottobre si festeggia la festa dei nonni. Nata negli Stati Uniti nel 1978, ha ottenuto riconoscimento civile in Italia nel 2005. Per la ricorrenza è stato scelto il giorno in cui la chiesa Cattolica celebra gli angeli custodi.

Non c’è associazione più idonea di quella dei nonni agli angeli custodi. In Italia sono oltre 12 milioni, con un’età media intorno ai 54 anni. Molti di loro si occupano quotidianamente dei nipoti, mentre molti altri, una percentuale sempre più in aumento, sostiene economicamente i figli e le loro famiglie in stato di necessità economica, viste le recenti difficoltà lavorative che affliggono il Paese.

In tutta Italia, dal nord al sud, sono moltissime le manifestazioni volte a celebrare l’importanza dei nonni. A Milano è stato lanciato un sondaggio per eleggere la nonna e il nonno di Lombardia. Il vincitore sarà ospite d’onore domenica al Belvedere «Enzo Jannacci» di Palazzo Pirelli, dove si terrà una festa per tutta la giornata. Il 15 Ottobre, vi sarà un incontro con Papa Francesco nell’Aula Paolo VI in Vaticano, al quale parteciperanno circa 7 mila nonni italiani. Confermata, per l’occasione, la presenza di Lino Banfi, nelle vesti di nonno Libero (dalla fiction Rai “Un medico in famiglia”), il nonno d’Italia per eccellenza.

In tantissime città italiane e in oltre 500 centri anziani su tutta la penisola, è in programma la manifestazione «Mille piazze Festa dei Nonni».

Samsung: esplodono lavatrici in USA

lavatrice-samsungA rischio alcuni modelli di lavatrici prodotti dalla casa coreana Samsung. Dagli Stati Uniti giungono segnalazioni di vere e proprie esplosioni avvenute durante i lavaggi. Alti livelli di centrifuga rappresentano il rischio più elevato.

La Consumer Product Safety Commission, autorità di regolamentazione e sicurezza federale, si è già attivata insieme alla Samsung, e nel frattempo suggerisce ai consumatori di ridurre al minimo la funzionalità della centrifuga, soprattutto in presenza di panni voluminosi.

I modelli a rischio sarebbero quelli con carica dall’alto, venduti tra marzo 2011 e aprile 2016. In Italia non risultano segnalazioni.

Vicini curiosi? Il rimedio: le tende oscuranti

tenda oscuranteVi è mai capitato di tornare esausti dal lavoro, prepararvi una cosa al volo, sedervi finalmente a tavola e ad un tratto sentirvi osservati dal vicino affacciato alla finestra di fronte? In queste situazioni si potrebbe optare per l’avvolgimento repentino della serranda, rischiando di urtare lievemente la sensibilità del vostro vicino, oppure sigillare le imposte, scegliendo di consumare un pranzo al lume di candela. E se invece decidessimo di acquistare delle tende oscuranti?

Le nostre abitazioni sono sempre più inserite in complessi residenziali multipli dove almeno una delle nostre stanze si troverà a condividere la vista di un’abitazione di fronte alla nostra. Si potrebbe pensare sia soltanto un problema che riguardi le grandi città vittime dei processi di urbanizzazione sempre più incalzanti. Eppure, il problema di finestre e balconi paralleli tra più abitazioni si riscontra soprattutto nei piccoli centri di provincia, dove le dimensioni ridotte delle vie dei centri storici rendono gli spazi tra un’abitazione e l’altra sempre più angusti.

Sentirsi protetti nella nostra casa, lontani dagli sguardi incuriositi dei nostri vicini è un bisogno di vitale importanza. Quando gli spazi esposti all’osservazione riguardano le camere da letto o i servizi igienici, il rischio di mettere a repentaglio la nostra privacy e quella dei nostri affetti più cari è molto elevato. Ecco perché nella scelta dell’arredamento non si può prescindere da una prima valutazione oggettiva dell’esposizione reale della nostra abitazione.

In tal senso, l’acquisto di un accessorio come le tende oscuranti può ridurre di gran lunga la nostra esposizione forzata. Un’azienda nota nel settore delle tende oscuranti è la Resstende, un’azienda italiana leader nel settore protezione solare, l’unica azienda del settore che produce esclusivamente tende tecniche avvolgibili, apprezzata da progettisti e architetti di fama internazionale. La particolarità delle tende oscuranti della Resstende è la possibilità del loro impiego nelle sale congressi multimediali o meeting, all’interno delle quali vengono utilizzati dei proiettori utili per la visualizzazione di presentazioni, diapositive e filmati. Questa tipologia di tende oscuranti a rullo ha un costo vantaggioso e una vasta scelta di guide e cassonetti, disponibili in molteplici colori e forme. L’azienda Resstende produce altri modelli di tende oscuranti, caratterizzati dall’uso di specifiche guide che mantengono i tessuti tesi, chiudendo gli spazi laterali per evitare che la luce possa filtrare.

Rivolgersi ad un’azienda professionale nel settore ci indirizza verso un acquisto più consapevole, aiutandoci a compiere un investimento mirato a lungo termine. Da anni gestori di Hotel e organizzatori di meeting e sale congressi ricorrono all’utilizzo delle tende oscuranti, per garantire ai propri ospiti una permanenza sicura da occhi indiscreti e, nello stesso tempo, di alto livello delle performance.

L’origine etimologica della parola tenda, dal latino tardo tĕnda, tendĕre ‘tendere’, rievoca il concetto di drappo di tela che viene steso sopra o davanti a ciò che si vuole riparare o nascondere; in particolare, il drappo di tessuto, che si lascia pendere all’interno delle finestre o davanti alle porte negli appartamenti, per riparo dalla luce, dalla vista o per ornamento.

Casa nuova? Non possono mancare le tende

tendeQuando si pensa all’acquisto di una nuova casa o, perché no, a restituire un tocco di novità e freschezza alla propria abitazione, non si può prescindere dall’acquisto di una tenda per interni. Il colore delle pareti, la tipologia dei punti luce e dei vari accessori costituiscono di certo un passaggio cardine nella scelta dello stile di arredamento. Ma ciò che conferisce agli ambienti quel tocco in più di eleganza sono senza dubbio le tende.

L’acquisto delle tende per interni rappresenta per molti un percorso tortuoso e pieno di insidie. Riuscire a coniugare la varietà dei tessuti esistenti in commercio con lo stile scelto per la propria dimora, cercando di rispettare anche i limiti dei budget limitati dei tempi di oggi, non è un’impresa da poco. Se a questo aggiungiamo inesperienza e poco tempo a disposizione per constatare di persona cosa ci offre il mercato, la confusione potrebbe regnare sovrana.

Ecco perché bisogna sempre affidarsi a dei veri professionisti del settore, capaci, con la loro pluriennale esperienza, di guidarci in una scelta consapevole, della quale non dobbiamo pentirci al risveglio di ogni mattina.

In questo, un professionista leader nel settore è BrianzaTende, una nota azienda italiana che vanta un’ampia scelta di tende per interni. Una sicura garanzia sulla qualità dei prodotti, che offrono al cliente, grazie alla varietà dei tessuti e dei colori offerti, l’occasione ideale per creare gli effetti di luce necessari all’armonia dei colori e degli ambienti.

Nel catalogo presente sul sito della nota azienda è possibile apprezzare le diverse tipologie di tende per interni, suddivise in più categorie. La prima in elenco è rappresentata dalle tende a pacchetto arricciate. Configurandosi come la scelta ideale per arredare un salotto, vantano sistemi laterali, curvi, ad arco, di scorrimento con profili in alluminio a scomparsa. Sono installabili a parete o a soffitto con binari a corda, cavi in acciaio o bastoni di varie tipologie, in acciaio lucido o satinato, ferro battuto o in classico ottone. La seconda tipologia è costituita dalle tende a pacchetto. Adattandosi sia allo stile moderno che a quello classico, variano dalla più piccola a vetro a quella più ampia ed elaborata, con comandi manuali o motorizzati di ultima generazione. La terza tipologia mette in evidenza le tende a pannello.  Disponibili su profili da due a cinque vie, sono versatili sia in ambienti da lavoro sia come divisorio per separare gli ambienti. Sono adatte a tutti gli ambienti della casa, anche se la loro collocazione ideale è su finestre di grandi dimensioni o su vetrate. La quarta tipologia ci mostra le tende a rullo. Sono delle tende con alti sistemi tecnologici che consentono un pieno avvolgimento in pochi centimetri. Adatte ad ogni ambiente. La quinta ed ultima tipologia espone le tende tecniche, le plissè, le verticali, le veneziane e le zanzariere. Nate per l’ufficio, ma diffuse in tutti gli ambienti, hanno la capacità di orientare la luce illuminando l’ambiente.

Secondo una curiosità, le origini storiche delle tende risalgono al mondo dell’Oriente.

Alopecia: trapianto come possibile soluzione

La calvizie è una delle condizioni che affliggono un numero sempre più elevato di persone, costituendo, in molti casi, un vero e proprio handicap in grado di suscitare un profondo senso di inadeguatezza a chi ne è affetto.

A seconda dal sesso e dall’età di chi ne è portatore, il ricorso a metodi scientifici di varia tipologia è quasi un passaggio obbligato. Soprattutto tra i pazienti più giovani, quando l’alopecia insorge in età adolescenziale dà luogo a notevoli limitazioni nella vita sociale di tutti i giorni. Avere una chioma da pettinare, colorare e mostrare nelle varie occasioni della quotidianità diventa di fondamentale importanza.

Tuttavia, se è pur vero che ai nostri giorni l’impiego di ausili alternativi, quali parrucche ed extension, diffusi largamente nel mondo dello spettacolo e della moda, possono essere una soluzione provvisoria, la rinuncia ad avere i propri capelli è ancora lontana.

La medicina tradizionale, nel panorama della chirurgia estetica innovativa, offre due tipologie di intervento, denominate F.U.T. e F.U.E. Come ampiamente spiegato sul portale scientifico Cesareragazzi.com, il leader italiano nell’infoltimento di capelli non invasivo e nel benessere del capello e del cuoio capelluto, si tratta di due pratiche all’avanguardia, con un ridotto livello di invasività, eseguibili in anestesia locale, con una lieve sedazione praticata da un medico anestesista sempre presente in tutta la durata dell’intervento, tale da garantire al paziente un clima sereno volto al pieno soddisfacimento del risultato mirato.

Andando ad approfondire nel dettaglio le tecniche sopra citate, cominciamo con la F.U.T., Follicular Unit Transplantation, conosciuta anche come l’intervento di autotrapianto. Si tratta di un prelievo di una sottilissima porzione di cuoio capelluto, estrapolata dalla regione occipitale. Tale area viene suturata mediante una tecnica di microchirurgia tale da produrre una cicatrice spesso non visibile. La porzione di cuoio capelluto viene poi analizzata e sezionata da personale specializzato che ne realizza la produzione di molteplici unità follicolari pronte ad essere trapiantate dal chirurgo nell’area ricevente, nel corso dell’intervento.

La seconda pratica chirurgica già anticipata è la F.U.E., Follicular Unit Extraction. Consiste nell’asportazione dalle aree occipitale e parietale di piccole unità follicolari, trapiantate subito dopo nella zona ricevente, mediante il supporto di specifiche apparecchiature di impianto.

Tra le due tecniche possiamo riscontrare dei particolari vantaggi in riferimento alla F.U.E., in quanto sicuramente meno invasiva della F.U.T. e con margini di cicatrici meno visibili. Nondimeno, la F.U.E. è più consigliata per un grado di alopecia che coinvolge piccole porzioni del soggetto, soprattutto riguardanti la peluria che interessa le zone del viso, come le sopracciglia, i baffi o la barba. Un elemento positivo della F.U.T. è il mantenimento della lunghezza dei propri capelli, in fase di trapianto, cosa non consentita dalla F.U.E., nella quale viene richiesto al soggetto un taglio rasato, fino alla radice.

Un rimedio naturale contro la calvizie, per favorire l’ossigenazione del cuoio capelluto, consiste nell’applicazione locale, limitatamente a brevi periodi, di sostanze vasodilatatori, dette rubefacenti, quali il peperoncino, il mentolo, la canfora, la cannella, la jaborandi, il ginepro, l’arnica e il rosmarino.

Trenitalia: cambia biglietto treni regionali

TrenitaliaDal 1 Agosto 2016, cambia il biglietto per viaggiare sui treni regionali. La prima novità consiste nella data esatta indicata dal viaggiatore al momento dell’acquisto del biglietto. Se confermato, il ticket di viaggio sarà valido fino alle 23.59 dello stesso giorno per il quale è stato prenotato. Inoltre, l’obliterazione sarà valida per le successive quattro ore. Se passate le quattro ore il viaggiatore risulterà ancora sul treno, il biglietto non sarà scaduto, la validità permane fino al raggiungimento della destinazione di arrivo.

Sarà possibile acquistare il biglietto fino a quattro mesi prima della data di partenza. Mentre per il cambio della data c’è tempo fino alle 23.59 del giorno precedente alla data prevista. Tale cambio, consentito un’unica volta, sarà gratuito se effettuato presso le self service e le biglietterie Trenitalia, mentre prevede una commissione extra pari a € 0,50 se ci si rivolge ai punti vendita SisalPay, LisPaga di Lottomatica e SIR Tabaccai. Commissioni di importo variabile invece presso le agenzie viaggi. Per il cambio itinerario e il rimborso, in caso di rinuncia al viaggio, vengono applicate le stesse regole orarie.

Intensificata, in proposito, la campagna di controllo e misura sanzionatoria da parte della compagnia Trenitalia.

Truffa Whatsapp distrugge smartphone

Truffa WhatsappL’ultima truffa nel mondo della tecnologia si presenta sotto forma di un messaggio che annuncia la violazione dei termini di servizio di Whatsapp, invitando l’utente destinatario a cliccare su un link per verificare lo stato del proprio account e prevenirne la disattivazione.

La Polizia Postale, sul profilo Facebook Una vita da social, #‎OCCHIOALLATRUFFAesorta gli utenti a non cliccare sul link contenuto nel messaggio e a cestinarlo nell’immediato.

I rischi vanno dalla perdita di tutti i dati sul proprio smartphone al danneggiamento irreversibile della scheda madre.

Un rene in regalo

resource.image_11Una donna di Milano di sessant’anni ha donato un rene in vita, generando una vera e propria catena di donazioni che hanno salvato la vita a ben quattro persone.

Il rene donato dalla donna ha salvato un paziente ricoverato presso l’ospedale di Pisa. Contemporaneamente, tre parenti del paziente ricevente la donazione, disposti a donare anche loro, ma incompatibili con il proprio congiunto, hanno avviato una “catena” di aiuto, donando a loro volta un rene a tre pazienti italiani risultati compatibili.

Le operazioni chirurgiche complessive di donazioni e trapianti, durate in tutto trentatré ore, hanno coinvolto cinquantacinque persone, tra medici, infermieri, rianimatori e poliziotti che si sono occupati del trasporto degli organi.

Il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, ha evidenziato l’importanza della donazione da vivente cross-over, grazie alla quale si è resa possibile la realizzazione di questa catena di donazioni e trapianti.L’evento si è verificato in Italia per la seconda volta. Prima della donna, anche un altro cittadino milanese ha effettuato una donazione in vita.

 

 

Barrette Kinder Ferrero cancerogene?

KinderSchokoladeL’accusa parte dalla Foodwatch, Organizzazione non governativa tedesca, secondo la quale gli oli minerali contenuti nelle barrette di cioccolato Kinder sarebbero cancerogeni e, pertanto, bisognerebbe bloccare la vendita.

Insieme alle barrette Kinder, anche quelle della Lindt, vendute in Germania, risulterebbero “contaminate da oli minerali aromatici”, una contaminazione che scaturirebbe dagli imballaggi delle stesse barrette.

La replica immediata è giunta dalla società Ferrero, la quale ha esteso la presenza di oli minerali aromatici ad una grande varietà di prodotti alimentari di diverso tipo, tanto da richiedere un lavoro mirato al livello europeo ed internazionale, finalizzato alla massima riduzione di queste sostanze.

Intanto, la vendita delle barrette di cioccolato non sarebbe stata sospesa.