Addio Rag. Fantozzi: E’morto l’attore Paolo Villaggio

E’ morto questa mattina in una clinica romana all’età di 84 anni, l’attore Paolo Villaggio.

L’attore era malato da anni, e combatteva contro il diabete. A darne annuncio questa mattina è stata la figlia Elisabetta, pubblicando una foto di suo padre da giovane, dove tiene per mano lei e il fratello Pierfrancesco.

Ciao papà ora sei libero di volare“, con questo tenero messaggio la figlia Elisabetta ne ha dato annuncio alle 07:21 di questa mattina.

Da subito il web e i milioni di fan da tutto il mondo hanno iniziato a postare foto, video e battute del grande attore scomparso.

Paolo Villaggio è stato un grande maestro di comicità del cinema italiano, creando negli anni 70′ la figura del Ragionier Ugo Fantozzi, entrato da subito nel cuore di ogni italiano, che si è impersonato quasi sempre in quel personaggio.

Tanti i ricordi di molti amici e colleghi in in queste ore hanno invaso i social, tra tanti il messaggio dell’amico Lino Banfi, che con Villaggio ha girato moltissimi film degli anni 80′, e dell’attrice Anna Mazzamauro, la signorina Silvani nella serie Fantozzi, che lancia il suo messaggio tramite Facebook; “È morta anche la mia giovinezza. Fantozzi è stato l’unico uomo che mi abbia veramente amato.

La camera ardente sarà aperta mercoledi dalle ore 9.30 alle 16.30 nella sala della Promoteca in Campidoglio, mentre i funerali saranno celebrati con rito laico mercoledi alla casa del cinema.

VoglioSapere si unisce al cordoglio della famiglia e di chi ha amato questo grande Uomo di spettacolo

 

E’ morta la stilista italiana Laura Biagiotti

E’ morta all’ospedale Sant’Andrea di Roma alle 2:47, la stilista italiana famosa in tutto il mondo Laura Biagiotti.

La nota stilista ha avuto un malore nei scorsi giorni, un grave arresto cardiaco che le ha portato, giunta in ospedale, una morte celebrale per la mancanza di ossiggeno.

Laura Biagiotti, 73 anni, era stata nominata dal New York Times “La regina del cachemire”, per il suo utilizzo in ogni sua creazione.

Moltissimi i messaggi di cordoglio giunti da ogni parte del mondo e dai tantissimi amici dello spettacolo, della cultura e della politica.

Al suo fianco fino alla fine la figlia Lavinia, che insieme alla mamma ha lavorato per portare il marchio Laura Biagiotti in tutto il mondo, e che sicuramente continuerà con la tradizione di famiglia.

 

Donald Trump ha giurato: è il 45° presidente degli USA

Il nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha prestato giuramento, davanti a milioni di americani e sostenitori.

“Oggi è una cerimonia storica, il potere viene trasferito da Washington a voi, agli americani”, ha esordito cosi il 45° presidente Donald Trump.

Subito dopo il suo discorso, Donald Trump ha firmato i suoi primi documenti a Capitol Hill, fra i quali uno che proclama la giornata nazionale del patriottismo e l’esenzione necessaria a James Mattis per essere ministro della difesa.

Non sono mancati momenti di tensione, in quanto un folto gruppo di protestanti ha creato scompiglio nelle vicinanze del giuramento di Trump, la polizia ha arrestato oltre 90 persone.

Tanti gli attestati di stima e di auguri ricevuti da neo presidente Donald Trump provenienti da ogni parte del mondo.

Uccisa in Brasile la cantante della lambada Loalwa Braz

E’ stata brutalmente rapinata, picchiata e bruciata nella sua macchina la regina della lambada Loalwa Braz.

La notissima cantante resa famosa per la sua lambada che ha fatto ballare milioni di persone in tutto il mondo si trovava nella sua casa a Rio de Janeiro in Brasile giovedì notte intorno alle 3, quando tre malviventi di 23, 21 e 18 anni hanno fatto irruzione nella sua abitazione con l’intento di una rapina.

La cantante a quanto pare ha sentito dei rumori ed è andata incontro ai tre affrontandoli, ma è stata brutalmente picchiata fino a farle perdere i sensi. I tre giovani l’hanno poi caricata nella sua auto e hanno appiccato l’incendio a pochi metri dalla casa della stessa Loalwa Braz.

Una chiamata anonima ha avvisato le autorità locali dicendo che c’era un incendio in quella zona. Arrivati sul posto non hanno potuto fare a meno di constatare i danni alla mega villa della cantante e, a pochi metri, hanno fatto la raccapricciante scoperta dell’auto con all’interno il corpo della cantante carbonizzata.

I tre malviventi sono stati arrestati ieri, dopo che uno di loro ha confessato il furto e l’omicidio della regina della lambada.

E’ morto Luciano Rispoli, il signore elegante della tv

lutto-in-rai-si-spegne-lo-storico-conduttore-luciano-rispoliE’ morto ieri sera nella sua casa di Casalpalocco, circondato dall’affetto dei suoi cari Luciano Rispoli.

Era sopranominato il signore elegante della tv italiana, era nato a Reggio Calabria nel 1932, era stato giornalista, conduttore tv e di radio.

Note le sue trasmissioni televisive, che hanno lasciato un segno nella tv italiana, programmi come: “Tappeto Volante” che era la sua trasmissione preferita da sempre, passando per “Parola mia” ed altri suoi successi.

Rispoli aveva compiuto 84 anni il 12 luglio scorso, era sposato con Teresa Betto di cui aveva avuto tre figli, Alessandro, Andrea e Valeria.

Luciano Rispoli è morto per problemi al cuore che lo affliggevano da moltissimi anni, lui stesso aveva rivelato in un’intervista di avere da sempre problemi con il pacemaker che gli causavano delle aritmie.

Nelle prossime ore si saprà se ci sarà una camera ardente per il noto conduttore e il giorno dei funerali.

Approvate telecamere negli asili e nelle strutture residenziali

installazione-telecamereApprovata  dalla Camera con 279 sì, 22 contrari e 69 astenuti la Legge sulla videosorveglianza negli asili e nelle strutture residenziali che ospitano anziani e disabili. I filmati documentati potranno essere visionati ed analizzati soltanto dalla polizia o da un pubblico ministero, in seguito all’accertamento di una segnalazione o una denuncia accreditate.

La presenza delle telecamere dovrà essere opportunamente segnalata mediante appositi cartelli, previa autorizzazione dei sindacati, nel rispetto della tutela della privacy.

Nel provvedimento di legge, costituito da 5 articoli, redatto da Gabriella Giammanco e Antonio Boccuzzi, si delega inoltre il governo ad “adottare un decreto legislativo in materia di valutazione attitudinale nell’accesso alla professioni educative e di cura, nonché di formazione iniziale e permanente del personale delle strutture”.

Dopo l’avvenuta approvazione alla Camera, segue ora la valutazione del Senato.

Samsung: esplodono lavatrici in USA

lavatrice-samsungA rischio alcuni modelli di lavatrici prodotti dalla casa coreana Samsung. Dagli Stati Uniti giungono segnalazioni di vere e proprie esplosioni avvenute durante i lavaggi. Alti livelli di centrifuga rappresentano il rischio più elevato.

La Consumer Product Safety Commission, autorità di regolamentazione e sicurezza federale, si è già attivata insieme alla Samsung, e nel frattempo suggerisce ai consumatori di ridurre al minimo la funzionalità della centrifuga, soprattutto in presenza di panni voluminosi.

I modelli a rischio sarebbero quelli con carica dall’alto, venduti tra marzo 2011 e aprile 2016. In Italia non risultano segnalazioni.

E’ morto Carlo Azeglio Ciampi

ciampiSi è spento questa mattina a 95 anni in una clinica romana il presidente della Repubblica emerito Carlo Azeglio Ciampi, al suo fianco fino alla fine la moglie Franca.

L’ex presidente giorni fa era stato sottoposto ad un intervento chirurgico che lo aveva indebolito per via della sua avanzata età.

E’ nato il 9 dicembre del 1920 a Livorno, è stato governatore della Banca d’Italia dal 1979 al 1993, anno in cui venne eletto Presidente del Consiglio, mandato che durò solo al 1994.

Dopo vari incarichi fu eletto nel 1999 presidente della Repubblica, incarico che durò fino al 2006.

Carlo Azeglio Ciampi era un uomo che amava i giovani, non si stancava mai di dare loro consigli per il loro futuro.

Nelle prossime ore si saprà lo svolgimento della camera ardente e delle esequie.

Vicini curiosi? Il rimedio: le tende oscuranti

tenda oscuranteVi è mai capitato di tornare esausti dal lavoro, prepararvi una cosa al volo, sedervi finalmente a tavola e ad un tratto sentirvi osservati dal vicino affacciato alla finestra di fronte? In queste situazioni si potrebbe optare per l’avvolgimento repentino della serranda, rischiando di urtare lievemente la sensibilità del vostro vicino, oppure sigillare le imposte, scegliendo di consumare un pranzo al lume di candela. E se invece decidessimo di acquistare delle tende oscuranti?

Le nostre abitazioni sono sempre più inserite in complessi residenziali multipli dove almeno una delle nostre stanze si troverà a condividere la vista di un’abitazione di fronte alla nostra. Si potrebbe pensare sia soltanto un problema che riguardi le grandi città vittime dei processi di urbanizzazione sempre più incalzanti. Eppure, il problema di finestre e balconi paralleli tra più abitazioni si riscontra soprattutto nei piccoli centri di provincia, dove le dimensioni ridotte delle vie dei centri storici rendono gli spazi tra un’abitazione e l’altra sempre più angusti.

Sentirsi protetti nella nostra casa, lontani dagli sguardi incuriositi dei nostri vicini è un bisogno di vitale importanza. Quando gli spazi esposti all’osservazione riguardano le camere da letto o i servizi igienici, il rischio di mettere a repentaglio la nostra privacy e quella dei nostri affetti più cari è molto elevato. Ecco perché nella scelta dell’arredamento non si può prescindere da una prima valutazione oggettiva dell’esposizione reale della nostra abitazione.

In tal senso, l’acquisto di un accessorio come le tende oscuranti può ridurre di gran lunga la nostra esposizione forzata. Un’azienda nota nel settore delle tende oscuranti è la Resstende, un’azienda italiana leader nel settore protezione solare, l’unica azienda del settore che produce esclusivamente tende tecniche avvolgibili, apprezzata da progettisti e architetti di fama internazionale. La particolarità delle tende oscuranti della Resstende è la possibilità del loro impiego nelle sale congressi multimediali o meeting, all’interno delle quali vengono utilizzati dei proiettori utili per la visualizzazione di presentazioni, diapositive e filmati. Questa tipologia di tende oscuranti a rullo ha un costo vantaggioso e una vasta scelta di guide e cassonetti, disponibili in molteplici colori e forme. L’azienda Resstende produce altri modelli di tende oscuranti, caratterizzati dall’uso di specifiche guide che mantengono i tessuti tesi, chiudendo gli spazi laterali per evitare che la luce possa filtrare.

Rivolgersi ad un’azienda professionale nel settore ci indirizza verso un acquisto più consapevole, aiutandoci a compiere un investimento mirato a lungo termine. Da anni gestori di Hotel e organizzatori di meeting e sale congressi ricorrono all’utilizzo delle tende oscuranti, per garantire ai propri ospiti una permanenza sicura da occhi indiscreti e, nello stesso tempo, di alto livello delle performance.

L’origine etimologica della parola tenda, dal latino tardo tĕnda, tendĕre ‘tendere’, rievoca il concetto di drappo di tela che viene steso sopra o davanti a ciò che si vuole riparare o nascondere; in particolare, il drappo di tessuto, che si lascia pendere all’interno delle finestre o davanti alle porte negli appartamenti, per riparo dalla luce, dalla vista o per ornamento.

Casa nuova? Non possono mancare le tende

tendeQuando si pensa all’acquisto di una nuova casa o, perché no, a restituire un tocco di novità e freschezza alla propria abitazione, non si può prescindere dall’acquisto di una tenda per interni. Il colore delle pareti, la tipologia dei punti luce e dei vari accessori costituiscono di certo un passaggio cardine nella scelta dello stile di arredamento. Ma ciò che conferisce agli ambienti quel tocco in più di eleganza sono senza dubbio le tende.

L’acquisto delle tende per interni rappresenta per molti un percorso tortuoso e pieno di insidie. Riuscire a coniugare la varietà dei tessuti esistenti in commercio con lo stile scelto per la propria dimora, cercando di rispettare anche i limiti dei budget limitati dei tempi di oggi, non è un’impresa da poco. Se a questo aggiungiamo inesperienza e poco tempo a disposizione per constatare di persona cosa ci offre il mercato, la confusione potrebbe regnare sovrana.

Ecco perché bisogna sempre affidarsi a dei veri professionisti del settore, capaci, con la loro pluriennale esperienza, di guidarci in una scelta consapevole, della quale non dobbiamo pentirci al risveglio di ogni mattina.

In questo, un professionista leader nel settore è BrianzaTende, una nota azienda italiana che vanta un’ampia scelta di tende per interni. Una sicura garanzia sulla qualità dei prodotti, che offrono al cliente, grazie alla varietà dei tessuti e dei colori offerti, l’occasione ideale per creare gli effetti di luce necessari all’armonia dei colori e degli ambienti.

Nel catalogo presente sul sito della nota azienda è possibile apprezzare le diverse tipologie di tende per interni, suddivise in più categorie. La prima in elenco è rappresentata dalle tende a pacchetto arricciate. Configurandosi come la scelta ideale per arredare un salotto, vantano sistemi laterali, curvi, ad arco, di scorrimento con profili in alluminio a scomparsa. Sono installabili a parete o a soffitto con binari a corda, cavi in acciaio o bastoni di varie tipologie, in acciaio lucido o satinato, ferro battuto o in classico ottone. La seconda tipologia è costituita dalle tende a pacchetto. Adattandosi sia allo stile moderno che a quello classico, variano dalla più piccola a vetro a quella più ampia ed elaborata, con comandi manuali o motorizzati di ultima generazione. La terza tipologia mette in evidenza le tende a pannello.  Disponibili su profili da due a cinque vie, sono versatili sia in ambienti da lavoro sia come divisorio per separare gli ambienti. Sono adatte a tutti gli ambienti della casa, anche se la loro collocazione ideale è su finestre di grandi dimensioni o su vetrate. La quarta tipologia ci mostra le tende a rullo. Sono delle tende con alti sistemi tecnologici che consentono un pieno avvolgimento in pochi centimetri. Adatte ad ogni ambiente. La quinta ed ultima tipologia espone le tende tecniche, le plissè, le verticali, le veneziane e le zanzariere. Nate per l’ufficio, ma diffuse in tutti gli ambienti, hanno la capacità di orientare la luce illuminando l’ambiente.

Secondo una curiosità, le origini storiche delle tende risalgono al mondo dell’Oriente.